Circolare n. 14 EGA Handicap System – Computed Buffer Adjustment 2013

Federazione Italiana Golf

Settore Campionati e Regolamenti

Comitato Handicap & Course Rating

EGA Handicap System Newsletter

 

Roma, 19 giugno 2013

Circolare n. 14

AI CIRCOLI DI GOLF AFFILIATI ED AGGREGATI

Loro sedi

 

e p.c. Consiglio Federale

Presidenti e Delegati Regionali

Comitato Regole e Campionati

Comitato Handicap & Course Rating

Sezioni Zonali Regole

Alle Sezioni Sportive Zonali

Sysgolf

Altea

Oggetto: EGA Handicap System- Computed Buffer Adjustment

Si informa che L’EGA ha disposto alcune modifiche all’algoritmo del CBA in quanto è risultato essere eccessivamente influenzato dal numero dei giocatori in gara.

Infatti, come spiegato nella Newsletter EGA allegata, il gruppo di ricerca EGA sull’Hcp ha eseguito un’analisi dei risultati di gioco dei principali paesi che adottato

il Sistema Handicap EGA che, ha evidenziato una frequenza eccessiva di valori negativi (-4RO, -3, ecc) nelle gare con un elevato numero di giocatori.

Il prossimo lunedì 24 giugno sarà disponibile e scaricabile la versione aggiornata del programma di gestione gare di Circolo di Sysgolf e di Altea, conforme alle modifiche apportate.

Si invitano pertanto i Circoli a provvedere all’aggiornamento del suddetto programma entro il 27 giugno p.v., al fine di garantire la corretta gestione dell’Handicap dei giocatori che prenderanno parte alle gare di Circolo in programma dal 29 giugno 2013.

 

Cordiali saluti.

IL SEGRETARIO GENERALE

Dott. Stefano Manca

All.: n.1

 

Modifiche all’algoritmo del CBA valevoli a partire dal 2013 su proposta del Gruppo di Ricerca sull’Hcp dell’EGA

L’Algoritmo del CBA di recente introduzione ha dimostrato di essere troppo influenzato dal numero dei giocatori e nel dettaglio si sono riscontrati CBA eccessivamente negativi in caso di alto numero di giocatori.

Per correggere tale anomalia sono state introdotte le seguenti correzioni (a partire dal paragrafo 2.2 in avanti):

L’intero paragrafo 2.2 è stato sostituito dal seguente testo e dalla seguente tabella: 2.2 I fattori base g(k) e h(k) per gli intervalli di rettifica, da g(-4) a g(+1) e da h(-4) a h(+1) da usare nel calcolo dei fattori limite di confidenza che dipendono dalla gara:

Rettifica -4/RO -3 -2 -1 +1

Simbolo g(-4) g(-3) g(-2) g(-1) g(+1)

Valore -0,53 -0,88 -1,37 -1,96 3,5

Rettifica -4/RO -3 -2 -1 +1

Simbolo h(-4) h(-3) h(-2) h(-1) h(+1)

Valore -0,73 -0,55 -0,30 0 0

Inoltre alla luce dell’esperienza i valori del limite di confidenza delle rettifiche a(k) per gli intervalli di rettifica da a(-4) a a(+1) sono stati modificati di conseguenza il paragrafo 2.3 diventa: (solo i valori della tabella sono stati modificati) 2.3 I Limiti di confidenza delle rettifiche a(k) per gli intervalli di rettifica, da a(-4) a a(+1):

Rettifica -4/RO -3 -2 -1 +1

Simbolo a(-4) a(-3) a(-2) a(-1) a(+1)

Valore 0 0 0 1 0

I paragrafi 3.1, 3.2 e 3.3 rimangono invariati.

Il paragrafo 3.4 è stato suddiviso in 2 sotto-paragrafi come segue:

3.4.1 Calcolare i Fattori limite di confidenza f(k) che dipendono dalla gara utilizzando i valori di E (3.2), V (3.3) e gli appropriati Fattori di base g(k) e h(k) (2.2): f(k) = g(k) + (h(k) * E / V) per tutti i k = -4, -3, -2, -1, +1.

3.4.2 Calcolare i Limiti di confidenza non rettificati C(k) utilizzando i valori di E (3.2), V (3.3), gli appropriati Fattori limite di confidenza f(k) (3.4.1) e i Limiti di confidenza delle rettifiche a(k) (2.3): C(k;unadjusted) = E + (f(k) * V) + a(k) per tutti i k = -4, -3, -2, -1, +1, arrotondati al numero intero più prossimo.  I paragrafi 3.5 e successivi rimangono invariati

 

Peter Austerberry

Chairman, EGA Hcp Research Group

Close